martedì 11 novembre 2014

Rieccomi

Ehilà!! Credevate che fossi alle prese con una bambina e non avessi più tempo di lavorare all'uncinetto e pubblicare sul blog??

... Sì! E' proprio così! eheheheh...

Emily ha 4 mesi oggi (auguri topolina!!!) e sono stati mesi decisamente tosti, un neonato in casa ti cambia completamente la vita e devi essere davvero pronta a tutto, dal non dormire la notte al tentare ogni tipo di stratagemma per addormentarla (che anche se funziona oggi non è detto che funzioni domani!) però quello che si prova a stare con lei, vederla sorridere al mattino e osservare i suoi progressi giorno dopo giorno, boh, è indescrivibile! Un concentrato di gioia!
Poi, parlando di amigurumi, è anche un piacere vederla giocare con quelli che prima del parto avevo preparato per lei, anche se gli da un morso e poi li fionda al suolo! :D

Durante i suoi pisolini mi sono decisa a finire un lavoro che avevo lasciato a metà da troppo tempo, così ho posizionato un astuccio con il lavoro vicino al divano e mentre dormicchiava facevo quelle 2 o 3 righe che mi concedeva. Il lavoro è una sciarpa lavorata con lo knook, l'uncinetto che sa lavorare a maglia. L'ho comprato molto tempo fa e mi piaceva l'idea perchè io con i ferri sono negata e con questo speravo di poter rimediare. Avevo iniziato questa sciarpa per me, ma poi il filato non è stato sufficiente e forse potrà andare bene a Emily quando sarà più grandicella.

Devo fare un paio di considerazioni: lavorare con lo knook è difficile. Ti obbliga ad impugnarlo come fanno gli americani, mentre io uso una impugnatura come se fosse una penna. Il punto "knit", il dritto per capirci, è molto complesso perchè la maglia sottostante viene presa in modo innaturale, se vedere i diversi tutorial che ci sono in rete potete capire.
Poi va beh, mi sono trovata pure una matassina che a metà aveva un nodo nel filato ... grrr! Comunque è stato bello provarci.
A presto!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget